studio dentistico, dentisti, posturologia, treviso

Nuova Dentale - studio dentistico

Posturologia


La Posturologia è una scienza multidisciplinare che si occupa delle problematiche inerenti la Postura, multidisciplinare perchè sono varie le figure professionali che se ne occupano, Medici specialisti, Optometristi, Osteopati, Fisioterapisti, Dentisti, Specialisti dell'alimentazione, Psicologi.
Il Posturologo è un laureato, con una laurea in Medicina, Odontoiatria, Osteopatia, Fisioterapia o scienze motorie che ha frequentato un Master Universitario in posturologia. Il posturologo fa diagnosi posturale.

Il Sistema Posturale è molto complesso e per quanto possa sembrare strano ne fanno parte gli Occhi, i Piedi, la Cute, i Muscoli, le Articolazioni, l'Apparato Stomatognatico (Denti e Lingua), e l'Orecchio interno. Ecco perchè se abbiamo mal di Schiena può essere colpa di uno scorretto appoggio Plantare e se abbiamo dolori al tratto Cervicale la causa potrebbe venire dalla Bocca o da difetti Visivi o Uditivi.

Premesso questo, vorrei focalizzare un altro concetto della posturologia.
La medicina ci porta ad individuare sempre una relazione di CAUSA-EFFETTO tra sintomo e parte anatomica in cui si è generato, per cui se noi abbiamo male alla spalla ricorriamo al fisiatra, una cefalea dal neurologo e un mal di schiena dal più illustre luminare tra gli ortopedici, senza però talvolta risolvere il nostro problema.

Invito per questo pazienti ma soprattutto i medici specialisti a riflettere su questo nodo fondamentale della questione: invece di curare i sintomi con Farmaci o vane Terapie Antalgiche non sarebbe più opportuno scoprirne la causa? Quest'ultima potrebbe nascondersi dietro un qualunque compenso del nostro sistema Posturale e la soluzione potrebbe essere più semplice di quanto possiate immaginare. Rivolgersi ad uno specialista che sia posturo-consapevole vuol dire aver a che fare con una figura professionale senz'altro più completa.

www.associazioneitalianastudioericercaposturologia.it

Il Posturologo ha una visione globale del corpo: sa bene che nessun organo, nessuna funzione del nostro corpo lavora isolato, bens´┐Ż è integrato costantemente in un meccanismo di compensi, dove la risultante finale è un insieme di sintomi.
Il Posturologo può assumere l'importante funzione di coordinatore al fine del miglior risultato terapeutico. Per un ragazzino di 8 anni, prima di decidere per un delicato intervento ai piedi per esempio, è utile sapere che l'intervento dell'ortodontista posturologo, è in grado di modificare l'appoggio dei piedi.



Detto questo vediamo di capire meglio quali sono i recettori posturali:


  • • Occhio ( problemi di visione non di vista, cioè dei muscoli dell'occhio)
  • • Piede ( tipo di appoggio podalico e spine irritative sotto la pianta del piede)
  • • Apparato stomatognatico ( insieme di lingua, mandibola, denti e articolazione)
  • • Cute (cicatrici per es.)
  • • Muscoli ( contratture per es.)
  • • Articolazioni ( disfunzioni articolari e vertebrali)
  • • Sistema nervoso centrale e periferico ( patologie neuromuscolari o neurologiche interferiscono con questo sistema, Parkinson, Sclerosi multipla ecc.)
  • • Orecchio interno ( dove c'è un recettore sensibile alle accelerazioni del corpo e alla rotazione di testa e occhi)


Le informazioni che provengono da queste strutture collaborano per mantenere una postura equilibrata anche se non sempre in modo ergonomico. Ognuno di noi utilizza in modo prevalente alcuni di questi recettori più di altri.
A mio parere ci sono delle figure professionali che hanno la possibilità di entrare più velocemente nel sistema per ottenerne dei miglioramenti e tra questi sicuramente c'è l'odontoiatra ( ortodontista e gnatologo posturo-consapevole) perchè l'apparato stomatognatico è molto sensibile agli input che gli vengono dati.
Infatti una terapia per rieducare posturalmente gli occhi dura circa 4 anni con esercizi mirati e lenti prismatiche. Per i piedi occorrono un paio d'anni di riabilitazione con solette propriocettive in bocca con un bite propriocettivo, ad es., sono sufficienti 6 mesi di terapia.
Chiaramente deve esserci uno scompenso posturale che proviene dalla bocca o che può essere compensato attraverso la bocca, cosa che peraltro è molto frequente.

Obbiettivi terapeutici sono maggiore confort con minore dispendio energetico, maggiore mobilità/flessibilità e simmetria funzionale, oltre ad uno stato di benessere generale ( migliore digestione per es.)
Non importa quindi se entriamo nel sistema dalla bocca, dagli occhi ,dal piede o in altro modo ma le finalità devono essere comuni alla terapia posturale pur nelle competenze specifiche dello specialista!



Leggi anche l'articolo "La postura della respirazione orale"